Andrea Pennacchi

Andrea Pennacchi

La grande guerra

La storia di un giovane soldato che parte per la guerra volontario ed entusiasta, pensando che sarà rapida.
Non sarà così.

Lo spettacolo, accompagnato dalla chitarra di Giorgio Gobbo (Piccola Bottega Baltazar), è stato replicato con successo in cinquanta istituti superiori del Veneto nei primi mesi del 2014, promosso da Arteven – circuito teatrale regionale e dalla Regione Veneto. Si basa su diari e testimonianze di chi quella guerra la visse dal basso, truppa e ufficiali subalterni, tra i quali non sarà difficile riconoscere echi di Gadda, Lussu, Ungaretti, Junger, Kipling, Hemingway..

Un modo per raccontare da vicino la guerra più feroce di tutte.

la-grande-guerra-Andrea-Pennacchi

La guerra non è qualcosa che si insegna: la fai e basta.
Attacca, spara, mettiti al riparo quando devi. Tutto qua.
E poi recupera i morti.

Link al sito ufficiale di Andrea Pennacchi

One thought on “Andrea Pennacchi”

  1. Davvero uno spettacolo sublime.
    Peccato per chi se l’è perso.
    Alla conclusione del monologo, il pubblico ha ringraziato Andrea Pennacchi e Giorgio Gobbo con quattro minuti di applausi.

I commenti sono chiusi.